Seni paranasali

Seni paranasali

Il maxiscan dedicato al distretto rino-sinusale

La corretta diagnostica per immagini del distretto rino-sinusale viene attualmente espletata ricorrendo alla tecnologia TC e/o RM che consentono sia una doviziosa rappresentazione multidimensionale della rilevante complessità anatomica delle predette strutture, sia, ciascuna con le proprie peculiarità, una differenziazione tra tessuti
normali e patologici, obiettivi questi raggiunti con troppa approssimazione dalla semplice indagine radiografica bidimensionale. Il Tomografo Volumetrico Digitale Maxiscan-Newtom 3G, è un’apparecchiatura appartenente alla categoria delle Low Dose Cone Beam TC, ovvero delle TC a bassa dose con fascio conico,
dedicata esclusivamente allo studio multidimensionale delle strutture del distretto odonto-maxillo-facciale. La tecnologia Maxiscan consente, peraltro, di acquisire i dati di tutto il volume di interesse in un’unica rotazione del sistema tubo radiogeno-detettore con Paziente su supporto statico.

I principali motivi per cui l’impiego di un tomografo volumetrico a bassa dose quale il Cone Beam risulta imprescindibile nel moderno approccio alla patologia rino-sinusale sono:

  1. bassa dose di radiazioni erogate, comunque sufficiente per un’adeguata valutazione delle elaborate strutture ossee che compongono le cavità nasali propriamente dette. L’entità di tale dose varia da un decimo ad un ventesimo rispetto a quella ricevuta per una TC tradizionale a 100 mA e risulta paragonabile a quella ricevuta in seguito a 2-7 ortopantomografie o all’esposizione da 3 a 6 giorni alla radiazione di fondo BERT (Background Equivalent Radiation Time), cui tutta la popolazione è costantemente sottoposta;
  2. rapidità di esecuzione dell’esame (circa 32 secondi) che risulta raramente compromesso da artefatti da movimento, pur non potendo prescindere dal completo immobilismo del Paziente durante l’acquisizione;
  3. il software proprietario utilizzato per la post-elaborazione dell’esame che permette di operare attivamente su tutto il campo acquisito. Il volume può essere sezionato secondo tutti i piani dello spazio e, particolare fondamentale, inclinato a piacere, consentendo ricostruzioni secondo l’asse anatomico ottimale per ciascuna delle strutture di interesse, solitamente orientate diversamente tra loro (ciò si rivela cruciale soprattutto nella correzione delle inevitabili imprecisioni di posizionamento del paziente prima dell’esame).

Nel complesso, il Cone Beam consente lo studio ottimale ed iconograficamente comprensibile:

  • delle deviazioni del setto
  • della morfologia delle conche nasali e loro simmetrie
  • della pneumatizzazione dei turbinati (concha bullosa)
  • della pervietà dei complessi ostio-meatali (C.O.M.)
  • del grado di compromissione della mucosa di rivestimento parietale e localizzazione di ipertrofie/iperplasie della stessa
  • delle lesioni cistiche/similcistiche e loro tendenza all’impegno degli spazi circostanti o erosione delle strutture viciniori
  • delle formazioni addensanti in genere
  • delle settature antrali in previsione di accessi chirurgici per osteo-integrazioni

La bassa dose di radiazioni, che rende l’esame applicabile anche a pazienti in giovane età, contribuisce a giustificare l’esecuzione dell’indagine. Essa, grazie al rilevante patrimonio di informazioni acquisite, risulta utile anche ai fini medico legali, nonché alla miglior programmazione e quindi precisione degli atti medico chirurgici. Considerando quanto indicato ed al fine di garantire la necessaria accuratezza dell’esecuzione, della pianificazione e del post-processing dell’esame e per mantenere un auspicabile filo diretto tra diagnosta e terapeuta, è necessario eseguire l’esame presso una struttura specialistica di Radiologia Odonto-Maxillo-Facciale che, con il referto finale e l’eventuale colloquio con lo Specialista richiedente, ne completi il valore diagnostico.

Social network

Radmedica srl

Ambulatorio di radiodiagnostica
Autorizzazione all'esercizio n° 91 del 20/07/1999
rilasciata dal comune di Roma
Direttore sanitario dott. Vincenzo Pipitone
Partita Iva 05677471004 - REA 9105471

Web Project

Soluzione Grafica

Back to Top